Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   www.esta-usa-visto.it/   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Cultura Fotografica » Scheda Articolo

Il progetto sulla ex-discoteca Woodpecker, un dialogo poetico tra danza e architettura
Autore: Luca Di Bartolo - Pubblicato il 03/02/18 - Categoria Cultura Fotografica
Questo articolo non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina č stata visitata 4134 volte

Share |

On Vimeo: https://vimeo.com/234964425

Il progetto sulla ex-discoteca Woodpecker nasce a quattro mani con il danzatore Alessandro Cascioli di Roma (incontrato a Palermo all’inizio di Agosto, dove danza nel Corpo di Ballo del Teatro Massimo) nella maniera naturale che contraddistingue le idee basate su un sentimento vero: prende

forma attraverso lo scambio di immagini forti e pensieri su quello che per noi poteva rappresentare uno spazio architettonico così particolare arricchito dai graffiti dell’artista Blu, portato nel vissuto di un danzatore, per un danzatore.

Questo primo progetto completamente personale sulla danza arriva ora, in un profondo momento di crisi verso la professione di architetto, per spalancare definitivamente le porte sulla mia più sincera necessità di espressione attraverso le immagini: architettura e danza si fondono, quasi fosse un passaggio verso una nuova dimensione.

Sono dell’idea che l’architettura non possa essere luogo neutralizzato della sua personalità nel momento stesso in cui la scegliamo per abbracciare la danza, non può diventare luogo pittoresco da ‘utilizzare’, come la danza non può diventare un pretesto per riempirlo di ‘bellezza’.

Lo spazio architettonico si basa solidamente su forma ed equilibrio.

La danza è in egual misura fatta di forma ed equilibri, ma può contenere profondi e violenti stati d’animo che la rendono densa di contraddizioni.

Penso che le due realtà convivano in uno splendido connubio se fatte dialogare onestamente tra loro.

Il nostro tentativo è stato esattamente questo.

In questo tentativo, un apporto straordinario, credo nato perché destino, è giunto da due persone preziose incontrate in questo tragitto di scoperta personale: Marco Marchetti con il suo theremin e Francesca Qoya con la sua voce. La loro musica ha colmato lo spazio tra Alessandro e la superficie della cupola quasi fosse liquido amniotico, è diventata parte integrante di un dialogo divenuto a tre.

Un ulteriore aspetto importantissimo di questo progetto è il desiderio di unire personalità che forse non si sarebbero mai incontrate, la mia posizione di fotografo mi ha portato a conoscere artisti diversi ed ora sento la necessità mia personale di creare situazioni dove ‘unire’. Il nostro scopo nel campo creativo deve essere profondamente umano.

La mia squadra:

Alessandro Cascioli, romano, 25 anni, artista poliedrico innamorato dell’arte a 360°. Danzatore presso il Teatro Massimo di Palermo.

Francesca Romanelli, in arte Qoya, dis-occupata in cerca della voce.

Elena Ghini, 44 anni, impiegata con una grande passione per la montagna, la fotografia e l’arte.

Leila Sadegholvaad, cacciatrice di bellezza in costante ricerca del punto di equilibrio tra gli opposti

Luca Di Bartolo, fotografo emotivo, filmmaker per indole, con una passione profonda per la danza di cui non può fare a meno, narratore per bisogno.

Marco Ragno, bassista e thereminista, muove le mani tra il fisico e l’etereo per creare il suono viscerale e per questo indefinibile.

Luca Di Bartolo

Share |
Premio arte contemporanea LYNX
Le scadenza per le iscrizioni al premio LYNX sono state prorogate al 14 luglio 2019. Il premio LY...
gli autori di Back to the Past
Sono stati selezionati i venti autori che saranno presenti nel volume speciale dedicato alla Fotogra...
Va Tutto bene Mostra Fotografica di Andrea Simeone
A 20 mm da te, Rohingya, Not to be forgotten, This is my home, The Path, Sleeping After Ebola, sono ...
Guerra ai poveri di Tano D'amico
Guerra ai poveri, inediti di Tano D’Amico, mostra fotografica. A cura di Gabriele Agostini. ...
chiusa la call per il Corigliano Calabro Book Award
Si è chiusa lunedi 10 giugno  con grande successo la call per il primo Corigliano Calabr...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
21 Agosto 2019         a Roma   (Roma)
SECONDA EDIZIONE per "VACANZE ROMANE"!!! Terminati i posti per i giorni a cavallo ..[continua]
08 Settembre 2019         a VIETNAM   (Lecco)
Viaggio fotografico & workshop fotografia di reportage I partecipanti lavoreranno a ideazione, s..[continua]
16 Novembre 2019         a Trieste   (Trieste)
Per le iscrizioni al workshop della giornata di due giorni compresa sessione in studio compilare il..[continua]

  Popular Tags  
teatro Bellezza fiera Nudo Artistico ambiente Polaroid Parallelozero Trieste location Letteratura fotografia italiana Inverno danza Kodak performance sogno
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13813 Utenti Registrati + 13926 Iscritti alla Newsletter
6774 News Inserite - 1819 Articoli Inseriti
2807 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate