Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi www.esta-usa-visto.it/   ISP   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Mostre » Scheda Articolo

AMERICAN ROADSIDE ARCHITECTURE Fotografie di John Margolies/3
Autore: Con-vivere - Pubblicato il 25/08/09 - Categoria Mostre
Questo articolo non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 2930 volte

Share |

qui la seconda parte


AMERICAN ROADSIDE ARCHITECTURE

Fotografie di JOHN MARGOLIES

AREE PER IL PERNOTTAMENTO

Nei primi anni, viaggiare in automobile era caotico ed imprevedibile. La nuova classe di viaggiatori aveva per questo bisogno di un posto lungo la strada dove risposarsi durante la notte. Gli hotel convenzionali erano assolutamente inadeguati, in quanto situati in aree al centro delle città, dove il parcheggio poteva costituire un problema. Spesso si trattava di alberghi ricercati e costosi, non adatti a quello che, anche per gli automobilisti più raffinati, era la realtà di un viaggio disagevole. Molte strade erano sporche e solitamente piene di fango. Le vetture da turismo erano sprovviste di tettuccio ed i viaggiatori, senza riparo, dovevano indossare strati di indumenti protettivi. Inoltre, anche quando si fermavano per la notte, gli automobilisti desideravano non allontanarsi troppo dalla loro autovettura. Una delle prime soluzioni adottate fu il campeggio fai-da-te: i viaggiatori si portavano dietro le tende, il necessario per dormire e cucinare e sostavano in campi o terreni situati lungo le autostrade. Alcuni agganciavano la tenda ed i lettini alla parte posteriore dell’auto. Il campeggio fai-da-te funzionava, ma era complicato e portava via molto tempo al viaggio.

Ben presto gli imprenditori della strada costruirono dei bungalow, una soluzione sicuramente più semplice. Gli automobilisti potevano arrivare con la loro macchina fino al piccolo fabbricato, che qualche volta altro non era che una capanna, e sistemarsi per la notte. Questi posti furono conosciuti in America come “auto courts” e successivamente come “motel” (una contrazione delle parole motore ed hotel). Con il tempo, queste singole abitazioni furono unite l’una all’altra in file continue, generando in tal modo quella soluzione così familiare rappresentata dal motel della metà del XX secolo. Oggi, mentre la maggior parte dei vecchi motel e dei piccoli fabbricati sono situati lungo le autostrade meno frequentate, catene alberghiere molto familiari quali Holiday Inn e Ramada Inn sono subentrate nel compito di offrire serene notti di riposo presso gli svincoli autostradali e le periferie delle città.

John Margolies, oltre ad essere un apprezzatissimo fotografo e anche autore e conferenziere sul tema dell’architettura e del design americano. Ha trascorso gli ultimi trent’anni della sua carriera esplorando le autostrade americane e fotografando i bordi delle strade, le arterie principali e l’architettura dei luoghi di ritrovo più rappresentativi della vita americana dal 1900 fino ad oggi.

Inoltre, Margolies ha scritto ed illustrato molti libri sull’architettura ed il design, tra i quali The End of the Road: Vanishing Highway Architecture in America (Viking-Penguin, 1981); Pump and Circumstance: Glory Days of the Gas Station (Bullfinch Press, 1993); and Ticket to Paradise: American Movie Theaters and How We Had Fun (Bulfinch Press, 1991). Le sua fotografie sono state pubblicate su molti periodici, tra i quali il New York Times Magazine, Smithsonian, Esquire, Domus, Historic Preservation, e Architectural Record.

John Margolies è stato il curatore ospite della mostra "See the U.S.A.: Automobile Travel and the American Landscape," National Building Museum, Washington, D.C. (1999-2000). Fra le altre sue esposizioni compaiono : "Ticket to Paradise: American Movie Theaters," The Building Center Trust, London, UK (1996), and "Resorts of the Catskills" at the Cooper-Hewitt Museum of Design, New York City (1980).

Share |
Corigliano Calabro Fotografia 2019
La 17esima edizione di Corigliano Calabro Fotografia, organizzata dalla Associazione Culturale Corig...
gli autori di Back to the Past
Sono stati selezionati i venti autori che saranno presenti nel volume speciale dedicato alla Fotogra...
chiusa la call per il Corigliano Calabro Book Award
Si è chiusa lunedi 10 giugno  con grande successo la call per il primo Corigliano Calabr...
Wedding Time
Cities, speciale Wedding time, Matrimoni da favola Matrimoni, cerimonie: la Fotografia di genere ...
Va Tutto bene Mostra Fotografica di Andrea Simeone
A 20 mm da te, Rohingya, Not to be forgotten, This is my home, The Path, Sleeping After Ebola, sono ...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
04 Luglio 2019         a Racalmuto   (Agrigento)
WORKSHOP - "Oro bianco": Racalmuto, il paese del sale ..[continua]
08 Settembre 2019         a VIETNAM   (Lecco)
Viaggio fotografico & workshop fotografia di reportage I partecipanti lavoreranno a ideazione, s..[continua]

  Popular Tags  
autoritratto mirrorless persone Estate ombre vacanze corsi fotografia sociale nikon fotografi torino puglia immagine art ambiente photofestival
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13803 Utenti Registrati + 13592 Iscritti alla Newsletter
6776 News Inserite - 1818 Articoli Inseriti
2807 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate