Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   www.esta-usa-visto.it/   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Immagini » People|Ritratti » Scheda Progetto

faces of TIBET in exile
Autore: Alessandro Molinari - Pubblicato il 03/02/11 - Categoria People|Ritratti
Cinquant'anni fa in Tibet, la dura e implacabile repressione militare Cinese e i disordini che si diffusero in tutto il paese costrinsero circa centomila Tibetani a fuggire e cercare rifugio in India. Il generoso sostegno che ricevemmo ci fece capire che non avremmo dovuto pensare unicamente alla soluzione dei nostri bisogni materiali ma che potevamo anche dedicarci alla preservazione della nostra religione, della nostra cultura e della nostra peculiare identità Tibetana. Da un lato diciamo spesso che il nostro futuro si trova nelle mani dei nostri bambini, ma dall'altro lato dobbiamo anche prendere atto del ruolo importante delle generazioni più vecchie nell'insegnare e dare un esempio. E' così che i nostri valori morali fondamentali come l'amore e la compassione, la pazienza e la gentilezza sono stati trasmessi alle nuove generazioni.


Il fotografo italiano Alessandro Molinari ha sviluppato un progetto fotografico al fine di ricordare alcuni dei membri più anziani della comunità Tibetana, persone che erano giovani nel 1959, prima che questa generazione e le sue voci vadano perdute. Alcuni di loro sono qui in esilio da cinquant'anni; altri ci hanno raggiunto solo dopo aver subito una lunga prigionia in Tibet, avendo commesso null'altro crimine tranne quello di essere ciò che erano - Tibetani. Ognuno ha svolto il proprio ruolo e nonostante le privazioni subite, i loro ricordi sono privi di rabbia: questo è un omaggio alla compassione, che rappresenta il nucleo della cultura e dei valori che noi Tibetani ci sforziamo di mantenere vivi.


Dharamsala – 9 novembre 2009 Tenzin Gyatso, XIV° Dalai Lama


Fifty years ago in Tibet, the Chinese military’s harsh and relentless repression of the Tibetan people and the turmoil that spread throughout the country prompted about one hundred thousand Tibetans to flee and seek refuge in India. The generous support we received meant that we did not have to spend all our time seeing to our material needs, but could also dedicate ourselves to preserving our religion, culture and our very Tibetan identity. On the one hand we often say that our future lies in the hands of our children, but on the other we must also take account of the important role of the older generations in teaching and setting an example. This is how our basic moral values such as love and compassion, patience and kindness have been passed down.

Italian photographer Alessandro Molinari has been developing a photo project to record some of the senior members of the Tibetan community, people who were themselves young in 1959, before that generation and their voices are lost to us. Some of them have been here in exile for 50 years; others only joined us after enduring lengthy imprisonment in Tibet, having committed no crime other than being who they were – Tibetans. All of them have played their part and, despite whatever privations they may have experienced, in their recollections there is little anger, which is a tribute to the compassion at the core of the culture and values we Tibetans are struggling to keep alive.

Dharamsala – November 9, 2009 The Dalai Lama


Gradimento: Fantastico
Questa pagina è stata visitata 26566 volte

Share |

Share |
100 PAROLE X 100 FOTOGRAFI
100 PAROLE X 100 FOTOGRAFI MAPPE DI COMUNICAZIONE CONTEMPORANEA call attiva fino a metà l...
URBAN 2020 Photo Awards
Al via URBAN 2020 Photo Awards! In giuria Alex Webb e Rebecca Norris Web Sono ufficialmente le is...
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
2° Corigliano Calabro Fotografia Book Award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020, l’associazione Corigliano p...
100 PAROLE X 100 FOTOGRAFI esempi
attiva fino a fine giugno la call per aderire a questo grande progetto, 100 PAROLE X 100 FOTOGRAF...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
18 Luglio 2020         a KIRGHIZISTAN   (Lecco)
workshop - viaggio fotografico con il fotografo Pensotti Stefano nel Pamir Reportage, paesaggio, str..[continua]

  Popular Tags  
fotoreporter Siena luoghi postproduzione corso di fotografia palermo milano BN Kodak software ten collection terra beauty collettiva matera composizione
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13900 Utenti Registrati + 21546 Iscritti alla Newsletter
6873 News Inserite - 1842 Articoli Inseriti
2811 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate