Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

News » Eventi e Rassegne » Scheda News

Il fotografo di Scena: un mestiere tra finzione e realtà
Autore: laboratorivisivi - Pubblicato il 31/03/11 - Categoria Eventi e Rassegne
Questa news non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 4967 volte

Share |

Il fotografo di Scena: un mestiere tra finzione e realtà
Incontro con Angelo Turetta

 

Venerdì 8 aprile, ore 18.00

Viale dello Scalo di San Lorenzo, 51 ROMA

presso "CinemAvvenire"



 

L'illusione più pericolosa è quella che esista soltanto un'unica realtà.

(Paul Watzlawick)


 

L’Associazione culturale Laboratori Visivi inaugura un nuovo ciclo di incontri dal titolo “I mestieri della fotografia”, una serie di iniziative dedicate a conoscere le figure professionali che operano nell’universo dell’immagine.


Il primo appuntamento, che si terrà venerdì 8 Aprile alle ore 18 presso il Centro Culturale Polivalente CinemAvvenire in Viale dello Scalo di San Lorenzo 51 alle ore 18, sarà dedicato al mestiere del fotografo di scena e ospiterà come protagonista uno dei più premiati e stimati fotografi di scena del panorama italiano e internazionale: Angelo Turetta.


L’evento, realizzato in collaborazione con CinemAvvenire e moderato dal giornalista e critico cinematografico Luca Lombardini, mira a far conoscere il ruolo di colui che, muovendosi tra lo stile reportagistico e la finzione cinematografica, ha il compito di documentare la storia di un film e trasmettere con le proprie immagini, l’atmosfera e l’essenza dell’opera.

Attraverso la testimonianza di Angelo Turetta, si vuole creare una discussione intorno ai vari aspetti che caratterizzano questo mestiere: dal linguaggio e le tecniche utilizzate, al rapporto che si instaura con i membri della troupe cinematografica, fino al valore artistico e commerciale delle immagini realizzate sul set. Parte dell’incontro sarà inoltre dedicata alla riflessione sui cambiamenti prodotti dall’avvento del digitale sul linguaggio e le tecnologie utilizzate dal fotografo di scena e nell’ambiente cinematografico.

Durante l’incontro verrà mostrato uno slideshow con una selezione delle immagini del fotografo. L’ingresso è gratuito.


Angelo Turetta

Nasce ad Ancona nel 1955 e si diploma all’Accademia di Belle Arti di Roma. Inizia fotografando l’avanguardia teatrale degli anni 70-80. Dal 1982 collabora con l’agenzia Contrasto, lavorando come ritrattista di scrittori, musicisti, artisti e come reporter seguendo specifici temi sociali di attualità nazionale e internazionale con una costante particolare attenzione alla città di Roma. La realizzazione di servizi come fotografo di scena lo ha portando a realizzare un ampio affresco sul cinema italiano, lavorando per molte produzioni tra cui “I cento passi” (Marco Tullio Giordana), “L’amore probabilmente” (Giuseppe Bertolucci), “L’ultimo bacio” (Gabriele Muccino), “Il più bel giorno della mia vita” (Cristina Comencini) e il film per la TV di Marco Tullio Giordana “La meglio gioventù”, lavoro con cui ha vinto nel 2001 il primo premio Art Section del World Press Photo. E’ l’unico fotografo italiano ad essersi aggiudicato per ben 11 anni di seguito, dal 1997 al 2008, il premio CliCiak, l’oscar della fotografia di scena nel cinema.

 

Luca Lombardini

Giornalista e critico cinematografico, ha collaborato con la testata online www.thrillermagazine.it ed è stato ufficio stampa, location manager, aiuto e assistente alla regia per la Latina Film Commission, fondazione per la quale ha lavorato tra il 2007 e 2008. E’ redattore per le testate online www.positifcinema.com e www.silenzioinsala.com oltre che per la rivista di critica cinematografica TaxiDrivers e per il sito www.taxidrivers.it Nel marzo 2011 ha pubblicato il suo primo saggio cinematografico, una monografia sul regista Danny Boyle dal titolo “Brucia ragazzo brucia”.


Un progetto a cura di Laboratori Visivi
In collaborazione con Ass. CinemAvvenire - www.cinemavvenire.it



----------------------------------
LABORATORI VISIVI
F
otografia e Formazione 
info@laboratorivisivi.it
www.laboratorivisivi.it 
skypeID: laboratorivisivi
Share |
Paolo Pellegrin sceglierà il Portfolio vincitore di URBAN Photo Awards 2021
Siamo entusiasti di annunciare la presenza di un altro grandissimo fotografo dell’agenzia Magnum Pho...
Fotografia Europea
Venerdì...
ImageNation Milan
ImageNation Milan - The New Aesthetics arriva a Milano  con una mostra internazionale presso la...
TRAVEL TALES AWARD i selezionati
Sono state scelte le 50 storie che andranno in selezione su TTA,  TRAVEL TALES AWARD, una grand...
Treiste Photo Days
In anteprima alcuni  contenuti del Festival Trieste Photo Days. La rassegna vedrà tra g...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
29 Ottobre 2021         a Trieste   (Trieste)
TPD masterclass ..[continua]

  Popular Tags  
nero contrasto pubblicità fotografie creatività prodotto Marocco School roma autori banco ottico Africa new york matera maggio Corpo
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
20/09/21
I numeri di Photographers.it
13942 Utenti Registrati + 31366 Iscritti alla Newsletter
6917 News Inserite - 1851 Articoli Inseriti
2812 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate