Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi www.esta-usa-visto.it/   ISP   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

News » Eventi e Rassegne » Scheda News

Dal 30 aprile al 7 giugno 2009, a Reggio Emilia, la quarta edizione di Fotografia Europea
Autore: Fotografia Europea - Pubblicato il 07/03/09 - Categoria Eventi e Rassegne
Questa news non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 3351 volte

Share |
È possibile catturare con uno scatto fotografico il cuore del tempo, fino a raggiungere e sfiorare l’eternità? Si riflette su questa e altre suggestive domande nella quarta edizione di Fotografia Europea, in programma dal 30 aprile al 7 giugno 2009 a Reggio Emilia. Curata dal critico d’arte Elio Grazioli e promossa dal Comune di Reggio Emilia, la rassegna internazionale ha come tema chiave proprio l’eternità. Un’eternità inseguita, raccontata e sognata attraverso un percorso sviluppato su un centinaio di spazi espositivi istituzionali e non (dallo Spazio Gerra ai Chiostri di San Domenico, ma anche ai bar e alle librerie), con il contributo di grandi fotografi e critici del settore e l’intervento – nelle giornate inaugurali, da giovedì 30 aprile a domenica 3 maggio - di autorevoli ospiti provenienti dal mondo delle arti, delle scienze e della cultura.

Secondo la formula consolidata, anche per il 2009 Reggio Emilia si trasformerà in un coinvolgente museo a cielo aperto. Nelle prime quattro giornate l’apertura delle mostre sarà accompagnata da lectio magistralis, workshop, letture, incontri, spettacoli, in cui autorevoli esponenti del panorama intellettuale e artistico nazionale e internazionale - dal germanista e critico letterario Claudio Magris al filosofo Remo Bodei al genetista Edoardo Boncinelli; dal cantautore Lucio Dalla agli scrittori Grazia Livi, Giorgio Rimondi e Beppe Sebaste, solo per citarne alcuni – saranno chiamati a ragionare sull’eternità e a raccontarla secondo le rispettive esperienze.

Sul fronte espositivo, l’edizione sarà caratterizzata da una retrospettiva – tra le prime in Italia – dedicata a un maestro indiscusso della fotografia europea del XX secolo, il ceco Josef Sudek, mentre Franco Vimercati, Balthasar Burkhard e Joan Fontcuberta saranno i protagonisti di tre personali, esemplificative dei loro diversi approcci al dilemma dell’eternità: dagli oggetti di Vimercati, su fondo nero, estrapolati dal tempo cronologico; alla plasticità delle forme di Burkhard, passando per le provocazioni neotecnologiche di Fontcuberta, ispirate alla frammentarietà di Internet. Evento d’eccezione, l’esposizione di oltre cinquanta scatti di Jean Baudrillard, critico della società dei consumi e teorico del pensiero postmoderno scomparso nel 2007, accompagnata da uno spettacolo a cura della moglie Marine Baudrillard e del filosofo e musicista Jean-Paul Curnier.

Saranno tre i fotografi chiamati a offrire una personale interpretazione del tema chiave dell’edizione con altrettante produzioni originali che verranno poi acquisite dal Comune di Reggio Emilia: la greca Maria Papadimitriou, con un progetto partecipato, sviluppato nell’arco di diversi mesi nella città e con la città; la milanese Elena Arzuffi, con una produzione dedicata al quartiere Gattaglio; gli svizzeri Goran Galìc e Gian-Reto Gredig, vincitori nel 2008 del concorso The Core of Industry, che mostreranno i risultati di una ricerca fotografica e video compiuta sull’intero territorio municipale.

L’offerta espositiva della quarta edizione di Fotografia Europea è completata da una selezione di progetti speciali di ricerca fotografica. Tra questi, un’installazione dell’ultima foto scattata da Luigi Ghirri prima della scomparsa nel 1992 accompagnata da un reading dello scrittore Beppe Sebaste; Clear Light, tributo alla figura del Dalai Lama per ricordare i cinquant’anni di esilio dal Tibet attraverso cinquanta scatti pensati come dono per la massima autorità spirituale buddhista e firmati da altrettanti noti fotografi italiani; Kommunalka, il progetto che è valso alla fotoreporter Françoise Huguier il “Gran Prix de la ville de Arles 2008”. Completano la sezione le sperimentazioni di fotografi di grande interesse come Antonio Biasiucci, Ivano Bolondi, Erminia De Luca, Luigi Menozzi, Giuseppe Pietroniro, Fabio Sandri, Marco Signorini e Riccardo Varini.

Foto:
Françoise Huguier, Le corps de l’inconnue, St. Petersbourg, 2002 @ Françoise Huguier, Agence Rapho


Share |
Slightly Altered // SYNCHRODOGS
Office Project Room è lieta di annunciare la mostra personale dei Synchrodogs, duo di artisti...
Ando Gilardi reporter. Italia 1950-1962
Proseguendo quanto relazionato da queste pagine poco più di un anno fa, a proposito dell...
URBAN 2019 Photo Awards: iscrizioni aperte
Non fatevi scappare l’opportunità di misurare il vostro talento con la macchina fotografica! Le iscr...
World Press Photo 2019
aggiudicati i premi del World Press Photo 2019 la foto vincitrice del primo premio “Foto de...
Nikon Master Director 2019
Iscrizioni aperte per il Nikon Master Director 2019! Il Nikon Master Director Italia è il ...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
12 Maggio 2019         a Milano   (Milano)
Aaron Schuman: The SLANT workshop L'artista, scrittore, curatore Aaron Schuman terrà u..[continua]
08 Settembre 2019         a VIETNAM   (Lecco)
Viaggio fotografico & workshop fotografia di reportage I partecipanti lavoreranno a ideazione, s..[continua]

  Popular Tags  
photographers Still Life beauty piemonte corso stampa camera oscura fotogiornalismo Wedding fiori fotografie grafica fine art selezione mirrorless manicomio
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13780 Utenti Registrati + 13093 Iscritti alla Newsletter
6742 News Inserite - 1807 Articoli Inseriti
2810 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate