Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   www.esta-usa-visto.it/   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

News » Mostre » Scheda News

Melissa Farlow: gli ultimi cavalli selvaggi del West
Autore: Art Photo Travel - Pubblicato il 07/09/16 - Categoria Mostre
Questa news non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina č stata visitata 2737 volte

Share |
  Dal 28 Ottobre 2016 al 30 Novembre 2016 in provincia di Siena a Siena

Melissa Farlow: gli ultimi cavalli selvaggi del West

Rassegna fotografica della famosa fotografa americana Melissa Farlow


Periodo: 28 ottobre - 30 novembre
Sede: Grand Hotel Continental - Via Banchi di Sopra, 85
Orario: Lunedì-Domenica: 08:00 - 23:00

Per maggiori informazioni consulta il sito ArtPhotoTravel 

La mostra allestita negli incantevoli spazi del Grand Hotel Continental, rappresenta una prima assoluta in Europa delle più belle e significative immagini contenute nel libro che la famosa fotografa americana ha dedicato a questi animali a rischio di estinzione.
La storia dei cavalli selvatici nel Nord America è particolarmente complessa. Come spiega la Farlow, alcune specie di equini scorrazzavano nel continente assieme ai mammut lanosi, per poi estinguersi circa 12 milioni di anni fa: qualcuno forse sopravvisse attraversando il ponte di terra sullo stretto di Bering. Furono poi reintrodotti nel Cinquecento dai colonizzatori europei; fino ai primi del Novecento ce n'erano oltre due milioni che correvano liberi nelle praterie del West.
Con l’aumento dell’urbanizzazione il loro numero si è progressivamente sempre più ridotto: oggi ne rimangono meno di 30 mila, in gran parte costretti su terreni pubblici dove incendi, siccità ricorrente e perdita dell’habitat rendono la loro vita sempre più complicata. Per decenni, i cavalli selvatici che si avvicinavano troppo ai bovini o alle pecore sui terreni di pascolo sono stati visti come un fastidio e spesso catturati anche a fini alimentari.
Oggi il Bureau of Land Management, (l'Ufficio per il Demanio federale) è l’unico ente autorizzato a occuparsi dei cavalli selvatici sulle terre che appartengono al governo degli Stati Uniti, spendendo, riporta Farlow, circa 40 milioni di dollari ogni anno. Tra i suoi compiti, quello di radunare i cavalli in recinti servendosi di elicotteri; l'obiettivo è di ridurne il numero per evitare che si riproducano oltre un livello sostenibile. Alcuni dei cavalli più giovani possono essere adottati ma non sono in molti a farsi avanti, perciò la maggior parte degli animali finisce in strutture per il ricovero a lungo termine finanziate dal BLM.
È per via di questi progrmmi, spiega la Farlow, che ci sono più cavalli selvatici in cattività di quanti ne rimangano a correre liberi sui terreni pubblici. Così chi ha a cuore questi animali deve darsi parecchio da fare per riuscire a mantenerli in libertà, evitando una possibile estinzione.
Dopo aver lavorato a questo progetto, passando molto tempo a fotografare cavalli in natura, nei rifugi e assieme alle persone che li amano, la Farlow pensa che la sua ossessione infantile per i cavalli si sia evoluta in un rispetto tutto nuovo. “Non sapevo ci fossero cavalli selvatici nel Nord America fino a quando ho iniziato a lavorare al servizio per Nat Geo”, ricorda. “Poche persone ne sono a conoscenza. C’è bisogno di raccontare la situazione di questi cavalli per ispirare le persone a prendersi cura di loro. È l’unico modo per salvarli”.

Grand Hotel Continental: nato in uno splendido edificio del Seicento, Palazzo Gori Pannilini, regalo di nozze di Papa Alessandro VII Chigi alla nipote Olimpia, il Niquesa Grand Hotel Continental è un gioiello di mirabile architettura e raffinata accoglienza nel centro di Siena. Le ampie camere e suite e gli spazi comuni sono adornati con numerosi affreschi, quadri pregiati, specchi con cornici d’argento intarsiato, sete preziose e lampade in porcellana cinese, che nei secoli hanno conquistato un pubblico d’élite: dai giovani aristocratici dell’ottocento alla Regina Margherita di Savoia; dal politico tedesco Hoerst Koehler ai più noti nomi dello spettacolo: Didi Bridgewater, Dario Fo, Mario Botta, Andrea Bocelli e Daniel Craig. 

Share |
CITIES INSIDE
rilanciamo volentieri una nuova iniziativa del nostro partner Isp; una call gratuita per progetti ch...
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
Cities 6
Cities 6 è in uscita a fine marzo 2020! oltre a poter ordinare copie del magazine sono dis...
News dai Festival
riteniamo utile per chi si interessa di Fotografia un memo sui riposizionamenti in corso dei princip...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
13 Settembre 2020         a VIETNAM   (Lecco)
workshop - viaggio fotografico con il fotografo Pensotti Stefano nel vIETNAM Reportage, paesaggio, s..[continua]

  Popular Tags  
maschere editing museo fotografia contemporanea Siena autori people musica mirrorless Wedding luci fotografi cultura formazione viaggio Claudia Rocchini
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13899 Utenti Registrati + 22234 Iscritti alla Newsletter
6873 News Inserite - 1844 Articoli Inseriti
2811 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate